Influencer: perché (e come) ingaggiarli per il tuo business

By | 3 Set 2017

Mi chiamo Matteo D’Agostino e lavoro come SEO specialist al fianco di svariate realtà, da grandi aziende a PMI.

Oggi sono ospite di Pillole di business per parlarti di un trend di marketing emergente , di cui ancora pochi sono a conoscenza ma che si sta dimostrando più efficace (e meno costoso) di tanti altri strumenti ormai sorpassati.

Mi riferisco all’influencer marketing , un’attività che vede coinvolte figure esterne (solitamente blogger ma non solo) esperte in un determinato ambito. Dal food al fashion, dal travel al wine, dal settore automobilistico a quello sportivo. In Italia, e soprattutto all’estero – vedi Stati Uniti – gli influencer godono di crescente popolarità in virtù dell’influsso prezioso esercitato verso la rispettiva nicchia. Ogni influencer risulta infatti tale se può contare su un pubblico più o meno ampio: migliaia (o perfino milioni) di utenti che seguono il blog, il canale Youtube, la pagina Facebook o l’account Instagram. E allora?

Allora succede quello che si può facilmente prevedere: nel momento in cui un influencer quotato cita un prodotto o parla di un certo servizio, la sua recensione (o la sola citazione all’interno di un social network) diventa di fatto una pubblicità in piena regola. Lo stesso succedeva (e succede ancora) con i giornali, e in particolare con i magazine: quando il giornalista di turno scopre un nuovo vino, un mobile di design o magari un ristorante, l’articolo che nasce dalla sua esperienza accende i riflettori sull’attività corrispondente (o sull’imprenditore), con risvolti positivi di ampia portata.

Il pubblico, nel caso del giornalista come dell’influencer, non è solo enorme, ma anche in target e fidelizzato, aspetto troppe volte sottovalutato e che tuttavia distingue fortemente l’influencer marketing da strategie come il content marketing, l’advertising su Facebook o le campagne PPC su AdWords.

COLLABORARE CON GLI INFLUENCER: DAL CONTATTO AL PROGETTO

Quando si decide di rivolgersi a uno o più influencer, bisogna innanzitutto vagliare l’offerta online e capire a chi affidarsi. Un lavoro del genere non è semplice perché, da inesperti, c’è il serio rischio di cadere nelle mani di influencer che influencer non sono.

Noi di Eviblu abbiamo creato a questo proposito un archivio di contatti, suddiviso per settore di appartenenza, costi e modalità di collaborazione. In questo modo il processo di coinvolgimento diventa più semplice e veloce. Ma è solo l’inizio: nella seconda fase occorre illustrare all’influencer gli obiettivi di business e valutare insieme quali attività intraprendere.

Oggi possiamo dire di essere ancora agli albori (le previsioni per il 2020 parlano di un incremento degli investimenti notevole), per cui il servizio classico si limita a un articolo in forma di guest post. È anche vero però che molte aziende importanti hanno già organizzato campagne che hanno visto coinvolti fino a una decina di influencer fra blogger e youtuber. Non per questo però bisogna pensare che per alimentare il passaparola grazie al lavoro degli influencer siano necessari budget di migliaia di euro. Tutt’altro!

Se per un singolo articolo di giornale (o magazine) si può arrivare a pagare cifre astronomiche, per un corrispondente articolo di un influencer (e relative condivisioni sui canali social) bastano anche 100 euro. Considerando che sempre più persone preferiscono il web ai giornali, il bilancio è presto fatto. Riassumendo, i vantaggi dell’influencer marketing rispetto ad altre forme di promozione sono:

  1. pubblico in target, affezionato alla fonte di informazioni (l’influencer) e quindi più propenso a lasciarsi convincere
  2. tempistiche più veloci, pochi giorni e l’articolo è online
  3. costi inferiori anche per campagne di lunga durata
  4. risultati misurabili (commenti, condivisioni, ingressi al sito)
  5. possibilità di inserire link di qualità nell’articolo per finalità SEO
  6. pubblicità continua anche a distanza di anni (finché l’articolo o il video non vengono rimossi)
  7. facile integrazione con altre strategie di marketing

UN CASO STUDIO ESEMPLARE: L’INFLUENCER MARKETING DI “THE GIRA”

Fra i tanti esempi di influencer marketing di successo che possiamo citare, il caso The Gira è senza dubbio uno dei più significativi.

Per rendersi conto di cosa è riuscita a fare questa piccola attività grazie alla collaborazione di influencer e youtuber, basta scrivere su Google il nome dell’attività stessa (noleggio di APE Calessino per viaggi on the road). I risultati non mostrano, come sarebbe accaduto altrimenti, il sito corrispondente in cima a una lista di altri siti web simili.

Al contrario, la prima pagina di Google è costellata di recensioni (e video) che raccontano l’esperienza in APE con The Gira.

Non è dato sapere se queste esperienze siano state comprate o barattate in cambio di un viaggio in APE: ciò che conta, al di là degli accordi, è la visibilità garantita su più livelli e più fronti da questo tipo di iniziativa. Un’iniziativa che, come è intuibile, si dimostra replicabile ovunque.

Ora che sai tutto sull’influencer marketing, non ti resta che passare all’azione!

Note sull’autore

Matteo D’Agostino: specializzato in SEO e lead generation, offro consulenze e soluzioni in ambito digitale con l’obiettivo di migliorare il posizionamento sul web e portare richieste da potenziali clienti. Nel mio sito trovi l’elenco completo dei servizi, il portfolio e decine di news per ottenere il massimo dal tuo business.

Ora che sai tutto sull’influencer marketing, non ti resta che passare all’azione! E ricorda: per qualsiasi dubbio ci siamo noi di Eviblu!

Telefono: +39 04451716228

Mail: SEO@eviblu.it

Sito: https://www.eviblu.it/

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Vuoi conoscere i concetti di decine di libri al mese leggendo solo 3 minuti al giorno?

Ogni giorno riceverai gratuitamente una breve pillola, da 2/3 minuti di lettura, con i consigli appresi sul campo e applicati con successo dai più grandi esperti di business a livello mondiale!

"Il cambiamento della realtà comincia dalla tua mente"