Attento a quello che dici!

By | 15 Ottobre 2017

Oggi voglio parlarti di un esperimento..

Ad un gruppo di persone venne dato un semplice compito: dovevano ordinare 30 frasi esposte in maniera sbagliata.

Il compito era molto semplice, da una frase di questo tipo:
“frutta la mangiare” dovevo riordinarle in “mangiare la frutta”.

Tutto qui.

Ma la parte davvero interessante, ed inquietante, veniva solamente dopo.

I soggetti del test dovevano dare una scossa, tramite un macchinario, a persone situate in un’altra stanza, scegliendo il voltaggio da applicare.

Le persone che avevano ordinato parole con contenuti violenti applicavano un’intensità maggiore del 48% rispetto a chi aveva ordinato frasi non violente.

Sembra assurdo, ma è ormai constatato che le parole che usiamo influenzano le nostre azioni.

E le nostre azioni influenzano la nostra vita.

Di conseguenza, e per alcuni potrebbe sembrare strano, i nostri modi di dire, il nostro linguaggio e l’atteggiamento che abbiamo nei confronti della vita, hanno delle serie conseguenze!

Quando ti lamenti e utilizzi frasi tipo: “non ce la faccio più”, “oggi è solo lunedì” e simili, ti poni in uno stato mentale negativo che ti porterà in un pericoloso circolo vizioso.

Un esperimento simile, riguarda gli operatori di un call center, tanto odiati da noi italiani, che ci disturbano a tutte le ore con un’insistenza a dir poco frustrante.

All’inizio del turno di lavoro, gli operatori ricevevano un foglio con le linee guida da seguire durante la telefonata, per la raccolta fondi di un’università.

Metà operatori ricevette le istruzioni su un foglio bianco, l’altra metà su un foglio con la foto di un corridore che tagliava il traguardo, per portare alla mente l’idea del successo e della vittoria.

Ebbene si… gli operatori che avevano ricevuto le istruzioni con la foto ricevettero il 60% di donazioni in più

A parità di tutte le altre condizioni, l’aver stimolato il cervello con un riferimento alla vittoria, ha generato migliori prestazioni.

Nell’ultimo libro di Robert Cialdini, Pre-suasione, sono riportati altri esempi interessanti a conferma di questa tesi, ma quello di cui voglio parlarti oggi è qualcosa di più personale.

Hai amici che si lamentano sempre di tutto?

Scommetto di si. Ora pensa a come è la loro vita, o meglio, a come la vivono.

Te lo dico io con discreta sicurezza, sono sempre insoddisfatti, hanno sempre qualcosa di cui lamentarsi, non sono mai contenti o felici e c’è sempre qualcosa che non va. 

Questa è in poche parole l’essenza della loro vita.

Com’è invece la tua di vita?

Il tuo stato emotivo influenza tutto! 

Se tendi a lamentarti userai parole che ti toglieranno energia.

Al contrario, se usi parole cariche di positività, tutto attorno a te migliorerà magicamente. Ma non è quello che hai attorno che è cambiato, è solo il tuo punto vista che è diverso.

In un libro ormai introvabile di Anthony Robbins, “Appunti da un amico“, viene suggerita la sfida dei 10 giorni, di cui ti parlerò domani.

Per ora te ne do solo un’anteprima modificata:

Durante i prossimi 10 giorni prova a non usare nessun tipo di parola negativa.

Usa solo parole positive. Se ti accorgi di aver usato parole negative, devi riiniziare a contare dal giorno uno.

Pensi di farcela?
Non è affatto facile, tutti abbiamo dei momenti difficili durante i quali vorremmo abbandonare tutto e ci lasciamo prendere dallo sconforto. O più semplicemente ci lasciamo andare a degli sfoghi di rabbia.

Prova a fare questo test, cercherò di farlo insieme a te. Vedremo un po’ se ci porta qualche risultato interessante 🙂

A domani

P.s. il libro di cui ti ho parlato a inizio pillola è il nuovo libro di Robert Cialdini, Presuasione. Ti lascio il link come sempre: Il Giardino dei Libri – Amazon

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Vuoi conoscere i concetti di decine di libri al mese leggendo solo 3 minuti al giorno?

Ogni giorno riceverai gratuitamente una breve pillola, da 2/3 minuti di lettura, con i consigli appresi sul campo e applicati con successo dai più grandi esperti di business a livello mondiale!

"Il cambiamento della realtà comincia dalla tua mente"