Credi di essere migliore?

By | 14 Agosto 2018

Viviamo in un mondo competitivo, abituati a combattere per essere i migliori.

I genitori sono fieri quando i figli sono i più bravi della classe (tasto dolente per me)… e così cerchiamo di essere migliori dei nostri compagni.

Nello sport solo i migliori hanno successo…. e così ci alleniamo per diventare più bravi.

Nel lavoro solo i migliori vengono assunti… (o i raccomandati).

Siamo abituati a confrontarci con gli altri fin da bambini… il che può portare risultati molto diversi tra loro.

Chi è abituato a “vincere”, ad essere il migliore, potrebbe diventare arrogante, considerandosi superiore rispetto alle persone che ha intorno.

Al contrario, se la strada che abbiamo percorso è costellata da insuccessi, potremmo considerarci inferiori.

Questo modo di affrontare la vita porta spesso a risultati indesiderati, sia nel bene che nel male, perché ci abitua a paragonarci con altri in tutte le situazione.

Infatti non sempre nella vita, anzi, quasi mai, devi essere migliore degli altri.

Esiste solo una persona rispetto alla quale devi essere sempre un passo avanti, che non ti dovrà mai raggiungere, qualunque cosa accada… che se fa 10 passi avanti, tu dovrai farne 11.

E con la quale ti confronterai per il resto della vita!

Questa persona è la copia di te del giorno precedente.

Devi essere migliore di come eri ieri.

Non devi essere migliore degli altri, devi solo essere migliore di te, di come eri ieri.

Tutto il resto verrà da sé, sarà una conseguenza naturale.

Se ogni giorno diventi una persona migliore, passo dopo passo, giorno dopo giorno, sei sulla strada giusta per raggiungere il successo.

Qualunque sia il tipo di successo a cui aspiri.

Quello che “hai” oggi è solo il risultato di quello che sei e, diventando una persona migliore, avrai sempre di più.

Non mi riferisco a beni materiali, ma a tutto. Amici, famiglia, amore, soldi, lavoro…

Diventa migliore di come eri ieri.. e tutto questo migliorerà a sua volta!

Riflettici!

Sono sicuro che se guardi indietro di un anno sei cambiato di molto… speriamo in meglio 🙂

Ma ti confronti al te stesso di ieri… hai fatto quel piccolo passo per essere il migliore dei due?

Dedicati un paio di minuti di riflessione!

A domani

P.s. Siamo tutti ossessionati a confrontarci con gli altri e lo facciamo pure in modo sbagliato. Ci concentriamo su un singolo elemento, come se fosse l’unico importante.

Se devi fare un viaggio in treno e hai due scelte, quale sceglieresti? Il treno che ci mette 10 ore, o quello che ce ne mette 15?

Hai scelto il primo… perché abbiamo analizzato un solo elemento.

E se ti dicessi che in quello da 10 ore non ci sono posti per sedersi, che sarete tutti ammassati come sardine, che non riusciresti a muoverti nemmeno per andare in bagno o bere un sorso d’acqua?

Mentre nel secondo, quello da 15 ore, hai una cabina tutta tua, vagone ristorane con menu à la carte comprendente pranzo e cena, vagone con centro benessere con 4 ore di massaggi e trattamenti inclusi…

La tua scelta cambierebbe!

Ognuno di noi è unico, con i suoi pregi e i suoi difetti. Perché concentrarti su un difetto, quando hai altri mille pregi?

A chi importa se ci metti 15 ore invece di 10 se hai tanti altri pregi che compensano? Probabilmente solo a te, o magari a chi si sofferma ad una prima analisi…