Qual è il tuo punto di vista?

By | 29 luglio 2018

Punti di vista…

Una vecchia leggenda cinese narra la storia di un contadino che aveva un vecchio cavallo malconcio, che nonostante la saluta lo aiutava a coltivare i campi.

Un giorno il cavallo scappò e i suoi vicini si precipitarono da lui per consolarlo: “Ci spiace tantissimo, sei stato proprio sfortunato!

E il contadino rispose con aria pensierosa: “Sfortuna, fortuna, chissà“.

Dopo qualche giorno il cavallo tornò a casa, portando con se un’intera mandria di cavalli selvatici!

Di nuovo i vicini si precipitarono a casa sua: Incredibile, sei stato proprio fortunato!“.

E di nuovo il contadino con aria sognante: “Fortuna? Sfortuna? Chissà“.

Il mese seguente, mentre il figlio cercava di domare i cavalli venne sbalzato dalla sella e cadendo si ruppe una gamba.

I vicini preoccupati corsero nuovamente a casa del contadino: “Come farai ora da solo senza l’aiuto di tuo figlio? È una vera sfortuna!

E di nuovo il contadino senza battere ciglio: “Sfortuna? Fortuna? Chissà“.

Il giorno seguente l’esercito dell’imperatore si presentò al villaggio imponendo a tutti i giovani la coscrizione obbligatoria.

Il figlio del contadino con la sua gamba rotta non era abile per quel compito e lo lasciarono a casa.

I vicini per l’ennesima volta corsero a casa del vecchio contadino: “Sei stato davvero fortunato! I nostri figli sono stati portati via, il tuo è ancora qua!

E il vecchio, sempre con quella sua aria sognante rispose: “Fortuna? Sfortuna? Chissà!“.


Racconto interessante vero?

Qualunque cosa accada nella nostra vita, può essere affrontata da diversi punti di vista, non esiste una verità unica.

Ieri ho parlato con due ragazzi che avevano un punto di vista incredibilmente diverso sul mondo del lavoro.

Il primo ha affermato con decisione: “Sono troppo giovane per trovare un lavoro, non sarò mai preso in considerazione“.

Il secondo al contrario: “Sono ancora molto giovane, ho un sacco di possibilità precluse a chi è più vecchio, e le aziende puntano sui giovani.

Secondo te chi ha ragione dei due?

Con che spirito pensi cercheranno di entrare nel mondo del lavoro?

Il primo forse invierà qualche curriculum aspettando una risposta, per poi confermare la sua idea che non si trova lavoro.

Il secondo probabilmente invierà centinaia di curriculum, scriverà lettere di presentazioni, cercherà aziende adatte a lui e le contatterà, fino a che non troverà un posto.

Un punto di vista diverso… che porta a svolgere azioni diverse… che a loro volta portano risultati diversi!

E tu da che punto di vista guardi il mondo?

Fortuna? Sfortuna? Chissà!

A domani

P.s. le nostri convinzioni, le nostre idee, per quanto possano essere astratte, hanno una conseguenza nella nostra vita.

Come nell’esempio dei due ragazzi, le tue idee condizionano davvero le tue azioni e di conseguenza i tuoi risultati.

Quando ero un ragazzino avevo un amico che si vergognava a parlare con le ragazze… “perché tanto non sarebbe piaciuto“… quale pensi sia stato il risultato?

Negli anni successivo ha cambiato questo suo punto di vista ed era sempre circondato da ragazze! (fortuna? sfortuna? chissà)

  • Betty ha detto:

    Concordo pienamente la vita è una strada che percorri e a seconda delle scelte che fai e la direzione che prendi, la tua vita cambia… l’importante è non fermarsi..